Storia

Mettere insieme una grande professionalità, l’utilizzo delle più moderne tecnologie ed un’esperienza centenaria. Questa è la ricetta vincente della ditta jesina CARDUCCI MARMI, che hai il proprio stabilimento principale in piazza Rafael Sabatini 8. Quella della famiglia Carducci è una storia strettamente legata alla lavorazione del marmo.

Ufficialmente la ditta nasce nel 1968,  ma in realtà l’indissolubile legame dei Carducci con il marmo ha addirittura origine agli inizi del secolo scorso, quando Belardinelli Emilio (fratello della madre di Giovanni) fu pioniere della lavorazione del prezioso materiale nella città di Jesi (AN) nelle Marche. Il giovanissimo Giovanni Carducci entra come garzone nella bottega dello zio materno in via Mazzini, sotto il teatro Pergolesi, e qui s’innamora di questo lavoro, che lo porterà come operaio in altre ditte della provincia, fino a tentare l’impresa di fondare un’azienda in via San Marcello insieme al fratello Ulderico, scomparso nel 1999. Sicuramente una scelta azzeccata, in quanto la ditta si trova a nascere nel luogo, allora, più strategico possibile per questo genere di attività,  cioè nei pressi del cimitero comunale, dove certamente non mancava la domanda di lapidi o edicole funerarie in marmo. Sono proprio questi primi semplici lavori fatti a mano affidatigli dagli jesini che all’inizio permettono alla piccola ditta CARDUCCI MARMI di continuare la propria avventura.

Da lì inizia una storia fatta soprattutto di duri anni di lavoro, anche notturno, ma soprattutto di tante soddisfazioni.

Giovanni ha  restaurato la balconata di Palazzo Ripanti in piazza Federico II solamente con scalpello, martello e carta vetrata poiché durante la seconda mondiale era stata colpita e semidistrutta dai militari tedeschi, ha poi scolpito a mano l’aquila che è stata posta nella cappelletta della famiglia Honorati nel cimitero cittadino, in occasione del trasferimento della tomba di una sorella di Napoleone Buonaparte sposata ad un membro della famiglia jesina e rinvenuta sotto la chiesa di S.Filippo sempre in Jesi.

Nel 1994 l‘ azienda passa di mano ai loro figli Leonardo, Andrea ed al nipote Emanuele i quali decidono, dettati anche da esigenze di spazio, il trasferimento del reparto lavorazioni di arredamento e edilizia nonché di tutto il magazzino lastre (oltre 2.000 tonnellate) nei nuovi spazi di  P. Sabatini.

 Il passaggio generazionale dell’azienda ha portato l’introduzione di innovazioni tecnologiche importanti. Pur mantenendo il laboratorio storico in via San Marcello per la produzione che riguarda l’arte sacra, le incisioni e i lavori cimiteriali, il centro produttivo viene stabilmente trasferito in piazza Sabatini, dove si concentrano i macchinari più moderni e importanti.

Nel 2002 introducono nella loro azienda una macchina bivalente a controllo numerico (una delle prime due aziende delle Marche ad introdurla) vero gioiello tecnologico, perchè è un macchina che consente sia lavori di taglio su grandi spessori, sia accurate rifiniture ed incisioni su qualsiasi superficie, oltre che ad altre lavorazioni particolari impossibili da eseguire a mano libera.

Nel 2006 decidono di sostituire un macchinario per lucidare bordi, acquistato soltanto 6 anni prima visto che le crescenti richieste di lavorazioni particolari da parte di architetti, arredatori, mobilieri sono cambiate per la CARDUCCI MARMI la nuova macchina permette di creare nuovi profili non realizzabili con la precedente.

Oggi il fulcro dell’attività imprenditoriale della CARDUCCI MARMI si concentra su settori come l’edilizia e l’arredamento, settori dove la domanda è in crescita e l’azienda fornisce materiali per lavori edili, arredamento d’interni, top cucine, negozi, bar, balconi, pavimentazioni, etc. Oltre alle aziende, che rappresentano la maggior quota di Clientela, vengono soddisfatte le richieste dirette dei privati che hanno ad esempio bisogno di marmi per l’arredamento della casa, top cucine, bagnicaminetti o cose più particolari come tavoli da soggiorno rivestimenti di pareti e qualsiasi altra cosa che il cliente decide di fare con la pietra.

Da sempre la parola d’ordine nell’attività della CARDUCCI MARMI è puntare sulla qualità piuttosto che sulla quantità, anche nella scelta e nella selezione dei materiali. Come testimoniato dagli ottimi risultati in termini di crescita, l’azienda continua a mantenere nel tempo tradizione e professionalità: nella disponibilità verso i Clienti di soluzioni personalizzate, nella formazione dei dipendenti, nel rispetto della sicurezza e dell’ambiente, nell’aggiornamento tecnologico.

Nel 2008 la CARDUCCI MARMI ha pubblicato il nuovo sito internet aziendale, mettendo a disposizione dei Clienti italiani ed esteri un ulteriore canale di comunicazione.

Lascia un commento